codesto riscontro diede verso Leviev imbocco ad una ritaglio della riserva di diamanti grezzi della Russia e provoco per De Beers non molti mal di mente.

Nel 1995 De Beers si stanco di attuale parvenu e gli revoco la grado di Sightholder. E credenza diffusa perche Leviev, dubbio anticipando la vendetta del Sindacato, si fosse in precedenza coperto una altitudine sostanziosa delle riserve di Gokhran, la piuttosto aspetto “cassaforte” statale russa di gemme, oggetti preziosi, opere d’arte e oggetti d’antiquariato, gestita dall’amico di Boris Eltsin Yevgeni Bychkov. Il gestione russo aveva sicuro di liberarsi di alcune delle pietre grezze e levigate che accumulava da tanto epoca, probabilmente dal 1955: un preziosi del validita di 12 miliardi di dollari all’inizio degli anni ’90, successivo Chaim Even-Zohar, direttore dell’influente avanspettacolo specializzata Diamond Intelligence Briefs di Ramat Gan, Israele. Con molti ritengono perche Leviev divenne il segno di rinvio principale nello smaltimento di questa immensa scorta. Questa scorta conteneva alcune delle pietre piuttosto preziose del societa: “100 carati e oltre a” afferma Richard Wake-Walker, cofondatore di Www International Diamond Consultants. “L’incredibile qualita in quanto ci https://singleparentmeet.reviews/it/alt-com-recensione/ siamo trovati parte anteriore non poteva arrivare da un abbandonato classe di estrazioni”, afferma Barry Berg, vicepresidente vendite internazionali di William Goldberg Diamond, un’azienda di Manhattan giacche ha palese profittare di questa vera e propria manna dal aria. Nel 1997 una pezzo significativa di quella scorta epoca sparita.

Quest’operazione di indennizzo evo del compiutamente lecita? “E a codesto giacche servono le riserve statali”, afferma Rudakov, attualmente direttore di un’unita di Norilsk Nickel. “Quando un paese e sopra dubbio, le puo vendere”.

Il ruolo di Leviev nella liquidazione della riserva russa: ombre e sospetti

Palesemente tuttavia ci sono stati usi minore legittimi. “C’erano singolo oppure oltre a fondi neri del Cremlino e alcuni benefit del totale discutibili sono stati distribuiti”, afferma John Helmer, simile di allungato estensione degli affari statunitensi per Russia. “Parte dei proventi e cammino a campagne elettorali, un’altra ritaglio per conti offshore e un’altra porzione e finita nelle tasche di diversi ricchi privati”. Nel 1998 Thomas Kneir, in quella occasione vicedirettore dell’FBI, testimonio anteriore a una sottocommissione del parlamento specializzata sopra affari bancari in qualita al contrabbando dei proventi della negozio di beni statali russi, inclusi i diamanti, con conti esteri, il insieme verificatosi nei primissimi e sconsiderati giorni del tenero capitalismo russo. Kneir ha citato l’affare Golden ADA, per cui diamanti grezzi verso un validita di 170 milioni di dollari vennero spediti dalla Russia a una casa di San Francisco a causa di capitare tagliati e lucidati. Ma, dice Matthew Hart, promotore di Diamond, le gemme e il averi scomparvero diluito la via, spesi durante case di agio e mazzette ai politici. (Bychkov, accusato di maltrattamento di autorita durante connessione alla Golden ADA, e situazione dopo graziato da Eltsin.)

Nell’eventualita che fosse status il passaggio in molte transazioni, Leviev ne avrebbe approfittato. “Compri oggi, vendi un’ora dopo e vieni pagato domani”, spiega il buyer di Manhattan Barry Berg. Leviev nega di vestire svolto alcun lista nella liquidazione della riserva russa. “Sono pettegolezzi di bassa lega”, dice sommariamente.

Qualunque affare Leviev facesse durante gli anni di Eltsin, la faceva mantenendo un calato fianco. Leviev ha evitato di avere luogo identificato con la “Famiglia”, un branco di “nuovi ricconi” cosicche han cercato di convertire la propria potere economica sopra autorita amministrativo. Una passo perspicace, motivo dal momento che Putin e diventato presidente, ha allontanato alcuni membri della gente, come Boris Berezovsky. Leviev aveva mantenuto stretti legami insieme Putin, mediando, verso la avanti volta, incontri frammezzo a il tenero leader russo e importanti politici israeliani.

Gli affari sopra Angola: De Beers e il incognita dei diamanti insanguinati

E contemporaneamente, per centro degli anni ’90, De Beers, dall’altra parte a dover scontrarsi davanti Leviev per Russia, doveva dirigere e un prossimo dubbio, ben piuttosto presso: i diamanti insanguinati, quelli pagati per mezzo di proiettili e coltellate. L’Angola, il estraneo responsabile universale di diamanti grezzi, venne invasa da forze ribelli contrarie al moderatore Dos Santos. I ribelli presero il verifica dei territori dei diamanti e iniziarono ad ficcare sul mercato astuto verso 1,2 miliardi di dollari in diamanti qualsivoglia dodici mesi. Seguente il aggregazione londinese Global Witness, De Beers non aveva altra decisione: comprare i diamanti o rischiare di lasciare il esame sui prezzi.

Deixa un comentari

L'adreça electrònica no es publicarà.